Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Sul Matajur col CAI Valli del Natisone

10 Marzo - 8:00 - 17:00

Domenica 10 marzo 2019 – Savogna

Lungo il sentiero seguito dal Tenente Rommel durante la Battaglia di Caporetto
di Mariano Moro

L’itinerario scelto per l’escursione è di particolare interesse storico poiché si svolgerà lungo il percorso seguito dal Tenente Erwin Rommel, giovane ufficiale del Battaglione da Montagna del Württemberg, durante la Battaglia di Capretto (24 ottobre – 4 novembre 1917), per raggiungere il Matajur (1.650 m.). Questa montagna, nel corso della Prima Guerra Mondiale, era stata incorporata nella linea di difesa italiana approntata dalla 2a Armata per la protezione della pianura friulana. Nei piani operativi per l’offensiva dell’ottobre 1917, quella che passerИ alla storia come la 12a Battaglia dell’Isonzo (Battaglia di Caporetto), per la conquista della vetta, considerata l’estrema punta di difesa sulla Valle del Natisone, il Comando germanico della 14a Armata austro-tedesca promise la concessione della più alta e prestigiosa onorificenza prussiana: la croce dell’Ordine Pour le Mèrite. Il 25 ottobre 1917 il distaccamento del Tenente Rommel, composto da sette compagnie del Battaglione da Montagna (2a, 3a, 4a compagnia fucilieri, 1a, 2a, 3a compagnia mitragliatrici e la compagnia collegamenti), dopo aver partecipato, unitamente alla unitИ dell’Alpenkorps Bavarese, alla conquista della dorsale del Kolovrat, raggiunse l’abitato di Jevšček. All’alba del giorno successivo (26 ottobre 1917) il reparto di Rommel, con abile manovra aggirante, conquistava di slancio le posizioni trincerate sopra il villaggio di Avsa fino alla strada per il Matajur. Da qui il reparto d’assalto si diresse verso il monte Kraguonca (1.077 m.) che, tenacemente difeso dai fanti italiani, fu conquistato solo dopo sanguinosi combattimenti all’arma bianca.
Ai fucilieri da montagna, seppur completamente esausti dopo la conquista del Kraguonca, non fu concesso che un limitato periodo di riposo sulla vetta. Una nuova impresa li attendeva: la conquista della quota 1.192 e del Marzli Vhr (Cima Fredda del Matajur q.1.356). Senza aspettare rinforzi i Württemberghesi, dopo aver inchiodato frontalmente il nemico con il fuoco delle loro mitragliatrici, attaccarono la quota 1.192 contemporaneamente ai fianchi e alle spalle. Alle ore 8,30, dopo aspri combattimenti, gli alpini svevi raggiunsero l’obiettivo. La successiva avanzata fu perШ preclusa a causa del consistente numero di soldati italiani che, appostati a circa ottocento metri a sud-est della vetta del Mrzli vrh, battevano con il fuoco delle loro mitragliatrici il cocuzzolo raggiunto dai tedeschi. […]

 

PROGRAMMA
Ritrovo e partenza: ore 8.00, parcheggio Bar Crisnaro Savogna;

Itinerario:  Luico Frazione Avsa 860 mt., po stari pot, Mrzli Vrh 1.358 mt., Idrska Planina 1.250 mt., Glava 1.519 mt., Matajur e ritorno;
Tempo di percorrenza in salita:  2 ore e 30 min;
Dislivello: 800 mt.;
Difficoltà: E – escursionistico;

Cartografia: Carta Tabacco foglio n. 41  – Cividale e Valli del Natisone 1:25.000;
Per informazioni: Patrizia cell. 339 1332781.

Ricorda! Per le escursioni all’estero, porta sempre con te documento di riconoscimento e tessera sanitaria!

Per motivi assicurativi i non soci del CAI sono invitati ad effettuare l’iscrizione alla escursione dando la propria adesione contattando la sezione entro 7.3.2019.
Per maggiori informazioni, scrivete all’indirizzo mail cai.valnatisone@libero.it oppure seguici e diventa nostro amico su facebook.

Dettagli

Data:
10 Marzo
Ora:
8:00 - 17:00
Categoria Evento:

Organizzatore

Cai sez. “Val Natisone”
Telefono:
3274755182
Email:
cai.valnatisone@libero.it
Sito web:
https://www.facebook.com/valnatisone.cai/

Luogo

Monte Matajur
Cima Matajur
Savogna, Udine Italia
+ Google Maps